Sicurezza - Ambiente - Sistemi di gestione integrati - Organizzazione e formazione aziendale
  • Dove siamo
  • Contattaci
 
Home » Notizie » - MUD 2010: il decreto legge di proroga

NOTIZIE

Lunedì 03 Maggio 2010

- MUD 2010: il decreto legge di proroga al 30 giugno -

Dopo aver pubblicato solo mercoledì - Gazzetta Ufficiale n. 98 del 28 aprile 2010 - il DPCM 27 aprile 2010 recante "Modifiche al Modello di dichiarazione ambientale (MUD)" per i dati 2009 – il Consiglio dei Ministri n. 91 del 30/04/2010 ha emanato il Decreto legge di proroga dei termini per la presentazione del M.U.D., che dal 30 aprile slittano al 30 giugno.
Il M.U.D., pertanto, per quest'anno sarà compilato su modello cartaceo e non elettronico, visto che la gran parte delle aziende non sono pronte per affrontare gli oneri derivanti dalle nuove procedure, utilizzando istruzioni e modalità di trasmissione analoghe a quelle 2008.
All'interno del plico da consegnare, quindi, oltre al modulo cartaceo ci sarà anche una versione digitale delle informazioni, riportate su consueto supporto magnetico.
In pratica, le innovazioni telematiche sono rinviate di un anno e per il 2009 si potrà ancora consegnare a mano o spedire il MUD indirizzato alla propria Camera di Commercio.
In realtà, si può anche scegliere per la modalità telematica presso il sito MUD Telematico. Dal 2010, tra l'altro, le aziende che producono più di cinque diversi tipi di rifiuti dovranno necessariamente optare per la soluzione on-line.
Ricordiamo che il Decreto 27 aprile contiene in allegato il modello di dichiarazione MUD 2010, da utilizzare per le dichiarazioni riferite al 2009. Restano valide le dichiarazioni per il 2009 presentate alla data di entrata in vigore del Decreto, con il vecchio modello (allegato al DPCM 2 dicembre 2008).
Tuttavia, poiché il testo pubblicato contiene sia errori che omissioni, come anticipato dal Ministro Stefania Prestigiacomo, sarà ripubblicato in Gazzetta Ufficiale riveduto e corretto.

A breve, il software per la compilazione sarà reso disponibile on-line o presso gli uffici ambiente camerali.

 

 

Link di riferimento :  

 

DPCM 27 aprile 2010

Il Consiglio dei Ministri n. 91 del 30/04/2010

Allegato 2 – DPCM 2 dicembre 2008