Sicurezza - Ambiente - Sistemi di gestione integrati - Organizzazione e formazione aziendale
  • Dove siamo
  • Contattaci
 
Home » F.A.Q.

F.A.Q.

  1. Che cos’è un organismo di certificazione?
  2. In cosa consiste un processo?
  3. Cosa significa “miglioramento costante”?
  4. E’ obbligatorio certificarsi?
  5. Che cos’è il Manuale della Qualità?
  6. Come si svolge l’iter di certificazione di un Sistema di Gestione?
  7. Quanti anni dura la Certificazione di un sistema?
  8. E’ possibile che un Certificato venga sospeso o revocato?
  9. Cosa si intende per Analisi Ambientale Iniziale?
  10. Cos’è EMAS e a cosa si applica?
  11. Per quanto è valida la registrazione EMAS?
  12. Cos’è Ecolabel?
  1. Che cos’è un organismo di certificazione?

    Un organismo di certificazione è un Ente indipendente incaricato di verificare la rispondenza di un sistema ad una norma di riferimento.

     

  2. In cosa consiste un processo?

    Il processo è qualsiasi attività o operazione in cui confluiscono input e da cui derivano output.

     

  3. Cosa significa “miglioramento costante”?

    Il miglioramento costante è il processo focalizzato sul continuo incremento dell’efficacia e/o dell’efficienza dell’organizzazione, in vista del raggiungimento degli obiettivi fissate.

     

  4. E’ obbligatorio certificarsi?

    La Certificazione di qualità o ambientale è volontaria ed è una scelta dell’azienda.

    In realtà è più un scelta di mercato che spinge un’azienda a certificarsi in quanto è sempre più richiesta la garanzia di qualità dei prodotti e/o servizi.

  5. Che cos’è il Manuale della Qualità?

    Il manuale della Qualità è la descrizione del sistema aziendale nelle sue linee generali e che contiene:

     

    -          la politica della qualità

     

    -          la struttura organizzativa

     

    -          i processi di lavoro

     

  6. Come si svolge l’iter di certificazione di un Sistema di Gestione?

    Una volta organizzato il Sistema di Gestione l’azienda invia la domanda ad un Ente di Certificazione il quale pianifica la verifica documentale e quella ispettiva finale.

    Durante tali audits l’Ente andrà a verificare la corretta applicazione del Sistema e al termine, in caso di assenza di non conformità, verrà rilasciato un verbale di conformità e la proposta di certificazione sarà inoltrata agli organi interni dell’Ente. A proposta accettata, l’azienda sarà iscritta nel registro delle aziende certificate e potrà esporre e/o pubblicizzare lo stato di certificazione.

  7. Quanti anni dura la Certificazione di un sistema?

    La validità del Certificato è di 3 anni a partire dalla data di emissione.

    Durante questo periodo l’azienda è soggetta a verifiche di mantenimento da parte dell’Ente di Certificazione con cadenze diverse in base allo stato di conformità del sistema o della complessità dei processi.

    Alla scadenza del triennio è necessario il rinnovo con una nuova verifica di tutto il sistema di gestione.

  8. E’ possibile che un Certificato venga sospeso o revocato?

    Si. Nel caso in cui durante le verifiche ispettive da parte dell’ente vengano riscontrate delle non conformità “gravi”, l’Ente può decidere di sospendere la certificazione.

    La revoca è prevista nel caso in cui sia l’azienda sia fallita o in liquidazione o fa un uso improprio della certificazione o del marchio dell’Ente.

     

  9. Cosa si intende per Analisi Ambientale Iniziale?

    L’Analisi Ambientale Iniziale costituisce il primo step anche per quelle aziende che richiedono la certificazione EMAS o ISO 14001; mentre per l’ISO 14001 lo studio rimane facoltativo, per l’EMAS è obbligatorio (Allegato 1.C del Regolamento) e costituisce l’atto iniziale della richiesta formale di certificazione. Per Analisi Ambientale Iniziale si deve intendere un'esauriente analisi dei problemi ambientali, degli effetti e delle "performance" ambientali relative alle attività svolte; tale analisi non è esplicitamente prescritta dalla norma UNI EN ISO 14001, ma è fondamentale per la costruzione del sistema e determina un punto di partenza dal quale derivano tutte le successive attività.

    In particolare essa sarà in grado di:
    1. identificare i requisiti legislativi o regolamentari a cui ottemperare;
    2. esaminare tutti gli aspetti ambientali dei singoli cicli produttivi;
    3. selezionare gli aspetti ritenuti significativi;

    4. analizzare le prassi e le procedure relative alla gestione ambientale già esistenti ed analizzare eventuali incidenti avvenuti.

  10. Cos’è EMAS e a cosa si applica?

    Il Regolamento Europeo CE EMAS 761/2001 (EcoManagement and Audit Scheme) è ad oggi, insieme allo standard ISO 14001, il principale schema di certificazione volontaria della gestione ambientale. L’adozione di un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) comporta l’attivazione di una serie di azioni mirate alla gestione e al controllo delle proprie attività che hanno impatto sull’ambiente in un’ottica di miglioramento continuo secondo le fasi dell’ormai famoso ciclo di Deming: Pianificazione (Plan), Esecuzione (Do), Controllo (Check) e Riesame (Act). Tali azioni sono in definitiva volte al miglioramento delle performance ambientali in termini di razionalizzazione dei consumi, diminuzione delle emissioni e della produzione dei rifiuti, conformità alle vigenti leggi ambientali.
    EMAS è però anche uno strumento di comunicazione verso l’esterno: il Regolamento richiede che venga redatta una Dichiarazione Ambientale, a disposizione del pubblico, in cui l’organizzazione fornisce informazioni chiare, complete e verificate sugli impatti e sulle azioni intraprese per mitigarli.

     

  11. Per quanto è valida la registrazione EMAS?

    La registrazione é valida per tre anni scaduti i quali è necessario procedere al suo rinnovo. L’iter da seguire è il medesimo della prima registrazione inclusa la redazione di una nuova Dichiarazione Ambientale. L’aggiornamento dei dati inseriti nella Dichiarazione Ambientale è però previsto con cadenza annuale.

  12. Cos’è Ecolabel?

    Ecolabel è il marchio europeo di qualità ecologica applicabile a prodotti e servizi rispettosi di criteri ambientali e prestazionali stabiliti a livello europeo.